Schermata 2018-11-28 alle 07.08.47

Esposizione opere di Anna e Hans Kammermann

Durante l’anno 2018-2019 il Grotto della Salute espone le opere di Anna e Hans Kammermann.

Biografia dell’artista Anna:

  • Nata a Küsnacht sulle rive del lago di Zurigo
  • 1969-1973 frequenta la scuola magistrale
  • Finiti gli studi insegna per 3 anni alle elementari
  • 1975 giunge in Ticino con il suo futuro marito Hans Kammermann
  • 1977-1979 frequenta i corsi della CSIA a Lugano
  • 1981 frequenta la Summer Akademie a Salisburgo, insegnante è Mario Merz
  • Nascono i 3 figli
  • Nasce la Galleria S. Maria a Sessa in Malcantone (Ticino), esposizione permanente con opere di Anna e Hans Kammermann
  • 1982 entra nella SPSAS , oggi Visarte (associazione degli artisti, scultori, pittori, architetti svizzeri, sezione Ticino)
  • Numerosi esposizioni in tutta la Svizzera
  • Vive e lavora nel suo atelier a Sessa

Anna Kammermann: essenza della mia arte
di Dalmazio Ambrosioni (critico d’arte)

Colori e materie – “Amo i colori, tempi di un anelito inquieto, irresolvibile, vitale, spiegazione umilissimae e sovrana dei cosmici ‘perché’ del mio respiro”. (Alda Merini, La presenza di Orfeo).

I colori di Anna Kammermann si nutrono della sostanza dei materiali impiegati (tele, carte, garze,gessi ecc.) mantenendo una loro intrinseca leggerezza. Indagare, sperimentare e verificare con il colore l’efficacia di una sostanza per ergerla ad ambasciatrice visiva della propria pittura è, del resto, la base dell’arte contemporanea. Anna stringe un rapporto armonioso, paziente e fiducioso con la materia che, attraverso un dialogo sincero, diviene la sua massima confidente.

Scenari caleidoscopici si trasformano in paesaggi della memoria, della reminiscenza e della poesia lungo una serie di immagini che, mentre riflettono se stesse come nello specchio del tempo, sanno trasportare l’armonia della forma nel silenzio della natura. Natura silenziosa perché evocata e mai raccontata.

Nella natura – Nelle rappresentazioni di Anna Kammermann bisogna saper cogliere il palpito delle stesure cromatiche, le memorie vicine e lontane riannodate attraverso un’astrazione pervasa dall’afflato lirico, dal sentimento luminoso dello spazio, dal desiderio di coordinarle attraverso atmosfere di poetica musicalità. Ritmate vibrazioni portano il colore a fondersi con segni che rimandano a un’intimità ovattata, mentre tocchi leggeri e come sospesi avvolgono la modulazione delle forme, indicazioni silenziose emergono nella luce.

L’essenziale per Anna è che la pittura sia immersa nella natura e riesca a creare una distanza con il rumore del mondo, che l’armonia della luce non sia distolta da aspetti difformi del reale, che tutto avvenga con equilibri proporzionati e ben integrati nella strutturazione del piano pittorico. Nascono così visibili flussi di luce, di materia e colore; visioni che interpretano la complessità dell’immaginazione, pensieri carichi di mistero all’interno di un’armoniosa disciplina del colore. Il sentimento del vivere viene accostato anche attraverso la gioia del dipingere.

https://www.annakammermann.com

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close