ticinovino-e1507215142414-400x284

Le quattro stagioni di un grotto in stile moderno

Grotto della salute, un grotto rivisto nel cuore della città: quattro ambienti per quattro stagioni con un tocco d’eleganza e uno sguardo alla cucina moderna di Elia Stampanoni 2017 A pochi passi dalla caotica città esistono ancora molti angoli di quiete e tranquillità. Uno di questi è a Massagno, dove da oltre cent’anni c’è il Grotto della Salute, oggi gestito da Gianalberto Meregalli che ne ha preso le redini nel 2014. Un ritrovo che ha saputo adattarsi, proponendo una cucina attrattiva per i buongustai, con proposte semplici ma curate nei dettagli.

Il grotto si suddivide in quattro ambienti, uno per ogni stagione. La terrazza è per esempio l’emblema estivo con la frescura dei platani secolari, mentre l’imponente camino è il simbolo del periodo invernale. Al piano inferiore ci sono poi ulteriori sale dove condividere momenti di festa riservata, con vista sulla cantina appena rimodernata, anch’essa fruibile per un indimenticabile aperitivo fra le migliaia di bottiglie di vino che compongono la carta dei vini. I posti sono un centinaio e la riservazione è consigliata, anche per la sala riunioni, disponibile per incontri in completa tranquillità e con i necessari accessori tecnologici.

Scorrendo il menu subito ci si accorge del tocco moderno ed elegante che questo ritrovo luganese vuole offrire. Nel rispetto della tradizione i piatti spaziano dalle carni ai pesci, senza dimenticare le paste rigorosamente fatte in casa, tra i piatti forte della cucina assieme a brasato, fegato, polpette o maialino. Non mancane insalate sfiziose o alcune offerte vegetariane, il tutto preparato dopo una “ricerca meticolosa di materie prime stagionali e di qualità”, come ci conferma il signor Meregalli.

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close